Marco Rovelli

Marco Rovelli - home pageMarco Rovelli - pubblicazioniMarco Rovelli - musicaMarco Rovelli - teatroMarco Rovelli - In evidenza, novità e aggiornamentiMarco Rovelli - testi e recensioniMarco Rovelli - immaginiMarco Rovelli - videoMarco Rovelli - linkMarco Rovelli - contatti

 


[indietro]

Titolo: Homo Migrans
Anno: 2011


Homo migrans, racconto teatrale e musicale scritto da Marco Rovelli con la partecipazione di Moni Ovadia con Jovica Jovic, Mohamed Ba e Camilla Barone. Regia di Renato Sarti. Assistente alla regia Marco Di Stefano.

Homo Migrans - coproduzione del Teatro della Cooperativa in  con il Festival Lunatica -  è una riflessione sull’esperienza della migrazione nella sua universalità: intreccia storie differenti per tracciare una forma comune.
Ancora una volta a metà tra teatro di narrazione e teatro canzone, cinque personaggi raccontano le storie dei migranti, per rivelare analogie e differenze fra le esperienze, per far risuonare esperienze comuni. “Risuonare”, sì. Perché questo è anche un viaggio musicale che segue gli intrecci delle differenti storie e diventa, a sua volta, commistione fra linguaggi musicali di eterogenea provenienza, mescolanza fondamentale che segna il percorso narrativo.
Moni Ovadia è il maestro di scena. Apre lo spettacolo raccontando il senso dell’erranza degli umani, condensato nell’esperienza “nomade” e “ubiquitaria”, inafferrabile e irriconoscibile, del popolo ebraico. Il suo intervento avrà il compito di universalizzare le vicende specifiche raccontate dagli altri attori, attraverso il canto e le canzoni tradizionali della tradizione yiddish e rom.
Marco Rovelli racconta invece una storia ritrovata, quella di Alfredo, un giovane bracciante mugellano della campagna fiorentina.
Il racconto della storia di Alfredo è costellato da canti della tradizione popolare toscana, quelli del classico repertorio di Caterina Bueno che, in un’inedita ibridazione musicale, vengono eseguiti dalla fisarmonica di Jovica Jovic, rom serbo e maestro di fisarmonica cromatica.
Jovica suona ma non racconta, resta muto. Pare un uomo di un altro tempo, ieratico, come se nelle pieghe del suo volto ci fosse la Storia.

Marco Rovelli - news e aggiornamenti

07/03/2019
>> Presentazione Il tempo delle ciliegie
Aulla (Ms)



25/04/2019
>> Fino al cuore della rivolta
Fosdinovo (Ms)



01/05/2019
>> Festa del primo maggio
Sesto Fiorentino (Fi)



10/05/2019
>> Memorial Claudio Lolli
Bologna



11/05/2019
>> Memorial Claudio Lolli
Bologna




Marco Rovelli - news e aggiornamenti

31/12/2018
>> Bella una serpe con le spoglie d’oro tra i 10 migliori album del 2018 su Blogfoolk


22/12/2018
>> Bella una serpe con le spoglie d’oro Best 2018 Alias/il manifesto, di Marco Ranaldi


12/12/2018
>> Bella una serpe con le spoglie d’oro nei Best 20 folk e world del Giornale della Musica


27/11/2018
>> Andrea Cortellessa su Il tempo delle ciliegie (Almanacco 2019 Alfabeta2)


13/11/2018
>> Recensione a Bella una serpe con le spoglie d’oro di Alessia Pistolini su L?isola che non c?era


 
Area Stampa realizzazione
Francesco Adamo francesco adamo - web e graphic design